Enorme successo di pubblico per l'inaugurazione

18.10.2016

E' stato un enorme successo di pubblico quello che, Sabato 15 Ottobre, si è affollato presso Palazzo Rasponi per l'inaugurazione della mostra "Il filo che non vedo" su Tiziano Terzani.

Un momento molto emozionante per i tantissimi appassionati del famoso giornalista e un momento toccante quando a parlare è stata la moglie Angela Staude Terzani che si è sensibilmente commossa nel vedere così tanta gente ricordare con grande affetto e partecipazione suo marito nonostante siano già passati dodici anni dalla sua scomparsa.

Nella sala e per tutta la mostra si respirava l'anima di Terzani, un personaggio ancora oggi assolutamente vivo e amato da tantissime persone.

La mostra, realizzata con il sostegno del Comune di Ravenna, è composta da 40 pannelli, ed è il frutto di due incontri uniti da un filo invisibile che congiunge due parti del mondo di colui che è stato uno stimatissimo giornalista, apprezzato scrittore e anche instancabile giramondo.
I primi scatti fotografici riguardano Terzani durante la presentazione del libro "Lettere contro la guerra" a Mezzano e a Ravenna nel 2002. Fu ospite di suor Angela presso una casa-famiglia e si intrattenne a parlare delle sue opinioni sul mondo del "dopo 11 settembre". Fotografie che lasciano intravedere l'influenza che l'Asia ha avuto su di lui e il suo modo di raccontare del mondo.
La seconda parte della mostra rappresenta la visita che Andrea e Alfredo Lando fecero a casa sua a Firenze qualche tempo più tardi. Terzani aveva già lasciato il suo corpo, ma gli oggetti, i libri che lo avevano ispirato, il posto dove tornava sempre dopo lunghi viaggi era ancora lì, dalla moglie Angela, che permise di ritrarre un mondo privato che sicuramente i suoi lettori riconosceranno.

La mostra itinerante sarà esposta a Ravenna a Palazzo Rasponi fino al 06.11.2016 con l’esclusione del 02.11.2016 ed ha ingresso gratuito.